Pedofilia in rete, vittime 26 ragazze

Si faceva mandare foto intime di minorenni con le quali aveva avviato una relazione via chat. Poi le ricattava: avrebbe diffuso quanto in suo possesso se non gli avessero consegnato altre immagini o filmati. In qualche caso con la minaccia di inviare filmati riconducibili al terrorismo islamico per suscitare timore nelle minorenni. Un 21enne, residente a Prignano sulla Secchia (Modena) è stato arrestato dai Carabinieri di Ischia in collaborazione con quelli di Sassuolo. Decisiva la denuncia del padre di una vittima.Sono 26 i casi di pedofilia in rete accertati dai Carabinieri nell'indagine. L'uomo è indagato per i reati di produzione di materiale pedopornografico e divulgazione di materiale pedopornografico. Le 26 ragazze minorenni sono residenti su tutto il territorio nazionale.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Irpinia news
  2. CasertaFocus
  3. CasertaFocus
  4. CasertaFocus
  5. Noi Caserta

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Airola

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...